3 semplici tecniche per dipingere i fiori


Quest’anno l’arrivo della primavera l’abbiamo salutato quasi tutti osservando il risvegliarsi della natura dal balcone o da dietro un vetro. Pochi fortunati hanno un giardino dove poter uscire durante queste settimane di quarantena, mentre la maggior parte deve rimanere, come noi, chiuso in appartamento. E allora se non possiamo avvicinarci noi ai fiori perchè non portare un po’ di primavera in casa e dipingere dei fiori colorati?

Spesso mi dite che non siete capaci di fare i lavoretti.. vi assicuro che questi fiori può riuscire a farli davvero chiunque!

Ecco 3 semplici tecniche per dipingere i fiori con quello che possiamo avere in casa.

1.fiori coi rotoli di carta igienica

Sapete che i rotoli di carta igienica sono uno dei nostri materiali preferiti. Li teniamo sempre da parte e ogni volta ci inventiamo qualcosa di diverso per utilizzarli. Materiale sempre pronto a costo zero 😉

Per questo lavoretto ho ritagliato una delle estremità del rotolo realizzando alcuni petali. Ho preparato un rotolo per cuascuna bimba e loro poi l’hanno usato come timbro:un po’ di tempera colorata e via a stampare fiori colorati da appendere.

2. dipingere i petali con la spugnetta

Avevo in giro una vecchia spugnetta per il trucco e ho pensato di usarla per dipingere alcuni fiori e intrattenere un po’ le bimbe. Ho ritagliato la spugnetta in piccoli triangoli. Essendo piccolini erano un po’ complicati da tenere in mano quindi ci siamo fatte aiutare da delle mollette con cui abbiamo pinzato un petalo di spugna.

Avete bisogno di altre idee di timbri fai da te? Potete leggere l'articolo su come creare timbri fai da te e quello su come creare timbri con le patate.

Ho disegnato su un foglio alcuni steli e foglie di fiori e chiesto alle bimbe di dipingerne gli steli. Fiori realizzati in poco tempo con una tecnica che aiuta i bimbi a rimanere concentrati e li sprona ad essere precisi.

Ovviamente a seconda dell’età il risultato è stato diverso. Priscilla (quasi 5 anni) è stata molto precisa e ha stampato ogni petalo intorno al centro del fiore. Beatrice (quasi 2 anni) è andata a caso 🙂 ma si è divertita comunque tanto..e questo per me è l’importante.

3. Dipingere i fiori con i cotton fioc

Vi avevo raccontato che da qualche mese siamo passati ad usare i cotton fioc in bambù. (se ve lo siete persi leggete la nostra esperienza coi prodotti in bambù per l’igiene personale di Brushboo)

Ma ho trovato in casa alcuni ancora bastoncini normali e abbiamo deciso di usarli per colorare un po’ casa.

Su un foglio ho disegnato un rametto. Ho unito con un po di nastro adesivo 6 cotton fioc. Le bimbe hanno usato il timbrino così ottenuto per dipingere dei piccoli fiori tutto intorno ai rametti. Basterà intingere i corron fioc nel colore (noi in questo caso abbiamo usato le spugnette con inchiostro che si usano per i timbri) e picchiettare intorno ai rami. Picchiettando il colore man mano si affievolirà fino a che non si intingeranno di nuovo i cotton fioc nella tempera. In questo modo si avrà un bell’effetto sfumato.

Ovviamente anche qui il risultato dipende dall’età dei bambini. Priscilla ha seguito per bene i rametti disegnati ed ottenuto un bel ramo fiorito. Bea si è divertita ahahhaha 🙂

Ecco le 3 semplici tecniche per dipingere dei fiori!

Non ditemi che non sono semplici e alla portata di tutti! Questa volta non ci sono scuse!

Cosa fare con questi fiori dipinti?

Noi abbiamo provato le tecniche su semplici fogli bianchi e Priscilla li porterà alla seno (la maestra) quando riaprirà la scuola materna. Ma queste tecniche si possono usare per creare carte da pacco primaverili, bigliettini personalizzati, quadri da appendere.. o quello che vi verrà in mente!

Buon divertimento

Se cercate altri lavoretti da fare coi bimbi come sempre li trovate nella categoria learn and fun del blog

centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo lontano dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno. Da novembre 2018 siamo a Malaga, pronti per nuove avventure! ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “3 semplici tecniche per dipingere i fiori