L’argomento che mi piacerebbe affrontare oggi accomuna moltissime mie clienti, e purtroppo è anche una mia caratteristica. Di cosa si tratta? La pancia GONFIA.

E qui facciamo un urlo di sfogo verso una anomalia che ci rallenta fisicamente, non ci piace ma soprattutto è molto fastidiosa.

Ovviamente non sto parlando di quei casi dovuti a problemi fisici quali ad esempio la diastasi addominale, ma della pancia gonfia dovuta a cause psicofisiche che possiamo riconoscere e prevenire insieme.

Se vi riconoscete nelle due domande successive, questo articolo potrebbe aiutarvi.

  • Hai la pancia tesa e gonfia come un palloncino?
  • Soffri spesso di sgradevole accumulo di aria nella pancia che ti infastidisce?

La spiacevole sensazione di eccessiva tensione addominale può infatti essere dovuta ad un accumulo di gas che si producono per differenti cause.

Ricordatevi che la pancia non è statica!

Durante il giorno, tende a subire delle modifiche che coincidono con le attività intestinali che variano nel corso della giornata. Quindi è naturale che si gonfi, si svuoti e poi si dilati nuovamente. Quando rimane dura e gonfia per gran parte della giornata non è normale.

Ecco alcune cause della pancia gonfia:

  • mangiare o bere troppo rapidamente
  • fumo di sigarette
  • abitudini alimentari errate
  • intolleranze alimentari
  • celiachia
  • colon irritabile
  • masticare la gomma
  • nervosismo 
  • stress
  • menopausa 
  • gravidanza
  • stipsi o diarrea
  • aumento di peso
  • disbiosi intestinale (flora intestinale batterica non più sufficiente)

ALIMENTAZIONE

Curare l’alimentazione aiuta molto quindi vi dirò cosa può provocare gonfiore addominale e cosa invece favorisce la non formazione di gas in eccesso.

CIBI CHE POSSONO PROVOCARE GONFIORE:

Possono essere diversi da persona a persona, ma il più delle volte appartengono a tre grandi gruppi: 

  • latte e latticini 
  • glutine, lievito
  • Carboidrati, uccheri

Evitate di combinare: carboidrati, alimenti lievitati e frutta.

Evitare cibi complessi

EVITARE INOLTRE: fritti, legumi, cavoli, cipolle, melanzane, carote, dolcificanti artificiali, gli abbinamenti latte+uova, carne+fagioli, panna montata, frappè, frullati, maionese, pasta sfoglia (contengono aria), pane morbido o mollica di pane

Ovviamente, non bisogna escludere dalla dieta tutti gli alimenti elencati, solo consumarli con più moderazione e preferire quelli che non causano gonfiore addominale. 

Ci sono cibi, accorgimenti e rimedi naturali che possono aiutare a risolvere il problema della pancia gonfia.

L’argomento non termina qui ma sicuramente potrete sperimentare in questo mese cosa cambia facendo attenzione ai consigli naturopatici che vi ho dato.

Il mese prossimo parleremo di rimedi naturali e comportamenti per evitare il fastidio della pancia gonfia che tanto ci affligge.

Provate un mese e poi aggiungiamo il resto vedrete che la pancia gonfia sarà sono un brutto ricordo.

Buon inizio e fatemi sapere.

Grazia Greppi

Counselor Naturopatico

Grazia Greppi

Scritto da:

Grazia Greppi

Sono Grazia e nella vita ho ricreato il mio cammino molte volte e ho appreso che non è niente male imparare a cambiare.

Arrivo dal teatro e, dopo averlo insegnato per diversi anni, mi sono diplomata come Teatroterapeuta e lì è iniziata la mia vera presa di coscienza, la mia trasformazione.
La vita che interpretavo non era più quella di un altro, ma finalmente la mia, con tutte le mie maschere.
Quindi mi sono diplomata Counselor espressivo e in questo passaggio ho imparato molto bene che il percorso di crescita di gruppo va integrato con un percorso su se stessi, ed è sempre meglio avvalersi di una guida.
Solo dopo ho intrapreso un nuovo percorso verso le cure naturali credendo fermamente che la natura possa sostenere il cambiamento per mente e corpo.
Oggi sono anche Naturopata.
La mia formazione e la mia voglia di aggiornamenti in discipline naturali come i fiori di Bach, l’iridologia e la Kinesiologia, in discipline di sostegno emotivo come il Theta Healing ®, la mindfulness, le meditazioni guidate… mi permettono di sostenere le persone con più strumenti possibili. Da quel momento non mi sono più fermata, avevo trovato la missione della mia vita: aiutare gli altri a trovare la propria strada.
Nella mia esperienza mi sono trovata spesso a lavorare con le donne e questo mi ha permesso di specializzarmi nell’universo femminile.

COME?
Trovando la Leggerezza di vivere.