Rimini Wellness 2018


Eccomi qui… Rimini wellness 2018 è terminato.

Come sempre è stato una grande esperienza e una 4 giorni incredibile. Ogni anno siamo sempre di più, sempre più persone che si avvicinano allo sport, qualunque esso sia.

A Rimini wellness si respira un’aria unica piena di benessere, di sport, di sfida. Con una cosa che ci accomuna tutti: stare bene con se stessi.

Rimini Wellness infatti è un grandissimo evento sempre più internazionale. Per farvi capire vi scrivo due dati su quello che si muove dietro a questa fiera dello sport.

Ecco alcuni dati presi direttamente dal sito ufficiale  della manifestazione.

  • 46 palchi (5 pilates, 5 acqua, 6 danza, 4 indoor cycling, 17 fitness, 5 walking, 4 yoga);
  • 350 metri quadrati di vasche, per un totale di 1.200 metri cubi d’acqua (la più grande area acqua mai realizzata indoor);
  • 25 sale dedicate a convegni e seminari (in collaborazione con i partner più importanti del settore tra cui CONI, Università di Bologna, ASSOSPORT, ANIF-EUROWELLNESS e tanti altri);
  • più di 500 presenter provenienti da tutto il mondo;
  • più di 1.500 ore di lezione;
  • 1960 singole sessioni di allenamento in 4 giorni;
  • 20 km di costa in movimento;
  • oltre 100 eventi notturni tra feste, aperitivi ed eventi in spiaggia e nei locali più trendy della riviera.

Rimini Wellness è l’occasione per  allenarti senza sosta con  il tuo sport  preferito, per incontrare e allenarti con i tuoi idoli e ideatori di quella disciplina.

Come ad esempio per me è sempre una forte emozione zumbare con Beto Perez, il creatore di Zumba Fitness e i più grandi istruttori del momento. E’ un occasione di divertimento si, anche di crescita professionale nel mio caso, ma è anche una grandissima opportunità per avvicinarsi ad altre attività.

Si perchè durante Rimini Wellness puoi provare gratuitamente tutti gli sport che il tuo corpo riesce a sopportare, compatibilmente anche, con il tempo a tua disposizione.

Eh si, perchè a Rimini Wellness il tempo li vola e non si riesca mai a fare tutto quello che ci si era preposti, ma se ne esce comunque felici, stanchi e soddisfatti.

Io, ad esempio, quest’anno ho voluto provare nuove discipline, per cercare altre idee lavorative, visto che per mia fortuna il mio lavoro e fatto di sudore e divertimento!

Ma entriamo nel vivo della fiera ..

Vi farò fare un piccolo e veloce tour di rimini wellness per chi non c’e mai stato o per chi non sa cosa sia nel dettaglio.

Innanzitutto parliamo dell’organizzazione. Chi decide di partecipare comprando i biglietti online riceve mail molto dettagliate su come raggiungere la fiera con autobus, treni, voli. Sul sito si trovano info anche sugli hotel. Quest’anno io ad esempio ho prenotato il mio alloggio proprio dal sito. In loco poi si ha a disposizione una linea autobus dedicata proprio a chi arriva a Rimini per la fiera.

Per chi arriva in treno a Rimini Wellness la comodità e assoluta: la fermata è proprio davanti all’ingresso della fiera. Io ho optato per entrare in fiera direttamente con il trolley, per godermi da subito l’evento. All’interno della fiera un guardaroba a pagamento dove lasciare, per pochi euro, comodamente la valigia.

Una volta in fiera si respira un’aria completamente diversa da fuori. Entrando a Rimini Wellness entri in un mondo a se…

Con cartine e cartelloni disseminati in giro sai sempre dove sei e dove sono le attività che ti interessano.

Uno volta dentro incontri vari padiglioni con mille attività e musica assordante, gente sudata e impegnata a divertirsi nel suo allenamento.

Rimini Wellness vuol dire anche stand con attrezzatura, abbigliamento, integratori, arredo… insomma tutto quello che è dedicato allo sport.

I padiglioni seguono una logica e accumunano gli sport per genere, quindi si troveranno le attrezzature da pesistica, con allenamenti, integratori per il sollevamento pesi, dividendosi cosi lo spazio, nel padiglione successivo pui trovare invece tutto riguardante yoga, pilates e qui si aggiungono massaggi, cura per il corpo  ginnastiche dolci di tipo posturale o correttive .

Per poi approdare negli stand dedicati alle attività fitness, quindi allenamenti con vari attrezzi come step,  bilancieri e a corpo libero, oppure puoi provare puond (allenamento musicale con bacchette da batteria), country , salsa, reggaeton, piloxing etc che si alternano sul vari palchi.

Troviamo anche una area all’aperto dedicata a tutte le attività in piscina come acqua zumba, acqua gym  e anche qui troviamo ogni anno novità creative tutte da provare.

Nel tuo gironzolare tra i padiglioni hai la possibilità di assaggiare vari beveroni proteici, succhi (io ad esempio ho provato il succo nuovissimo di acqua di cocco DODO), tartine, frullati o caffè, per rifocillarsi e poi ricominciare il  giro. Si ha la possibilità di mangiare in piccoli bar molo forniti o puoi portarti il pranzo al sacco.

La fiera chiude alle 19.00. Giusto il tempo per tornare i hotel, fare la doccia e uscire per una cena in uno dei tanti ristorantini carinissimi con porzioni ENORMI. Un giretto tra i negozi che sono aperti anche la sera, magari un gelato, per poi tornare in hotel a riposarsi e puntare la sveglia alle 7.30 per poi ributtarti nella mischia.

Lasciare Rimini wellness per tornare a  casa ti lascia sempre un po’ nostalgica.  In testa da subito l’idea che il prossimo anno farò… e li mille idea e propositi si fanno guerra nella tua testa.

Che dirvi ragazze?! Se avete la possibilità di fare un salto a RImini e vedere e sentire dal vivo quello che ho cercato di raccontarvi in queste poche righe capireste il perchè ogni anno ci sono sempre più aziende  e sportivi che partecipano al Rimini Wellness.

Con il Rimini Wellness io vi do appuntamento al prossimo giugno… Mentre vi aspetto presto belle cariche per le prossime schede di allenamento!


Roberta

Informazioni su Roberta

Roberta, ho 42 anni e sono istruttrice fitness. Ho iniziato questo splendido lavoro avanti con l’età, ne avevo 36, ma questo non mi impedisce di dedicarmi con amore e passione a questa attività, a questa hobby remunerato, come lo definisco io. Si perchè mi piace cosi tanto che non lo definisco lavoro. Amo stare in mezzo alla gente e vedere i loro volti stanchi ma soddisfatti a fine lezione o a fine allenamento.  Io stessa sto imparando sempre cose nuove che giro alle mie allieve più come condivisione che da maestra.. Ho iniziato questo hobby/lavoro in Repubblica Dominicana per poi continuare e crescere qui in italia nella mia città, Genova. Oggi a tutti gli effetti sono certificata come personal trainer della sala pesi, allenamento funzionale, zumba e strong (allenamento hiit fit sincronizzato sulla musica).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *