Capi comodi per stare (e lavorare) a casa


Questa quarantena ci ha obbligati a stare in casa giorni e giorni uno in fila all’altro. E se i primi magari ne abbiamo approfittato per stare tutto il giorno in pigiama, dopo qualche tempo abbiamo sentito l’esigenza di tirarci su e riprendere un minimo di normalità. Anche (e non solo) con l’abbigliamento.

Fondamentale abbandonare il pigiama per chi lavora in smartworking, regola numero uno.

Vestirsi vuol dire prendersi comunque cura di se stessi e non lasciarsi andare. Prepararci può aiutarci a vivere più positivamente e in maniera più proattiva questo periodo.

Se diciamo addio al pigiama (almeno durante il giorno) cosa possiamo indossare in alternativa?

Vi avevo già parlato dei 5 capi che non possono mancare nell’armadio di una mamma, ma erano pensati tenendo conto di uscire e fare vita sociale. 

Ora le condizioni sono cambiate (speriamo ancora per poco) e c’è stato bisogno di riorganizzare il guardaroba e adattarlo alle nuove esigenze.

Magari anche con qualche nuovo acquisto, rigorosamente online 😉 

(se ve lo siete perso ecco alcuni consigli per acquistare online in tutta sicurezza)

Ho pensato di segnalarvi le mie (personalissime) 3 scelte di capi comodi da indossare per stare in casa

Si perché per me la comodità in casa rimane sempre e comunque un must. Non riuscirei a stare tutto il giorno coi jeans, o con altri capi che mi stringano, tanto meno mentre sono in casa.

Le mie 3 proposte quindi verteranno su capi che mi permettano di stare comoda si, ma con stile.

* tuta

Imagen de Wokandapix en Pixabay

Comoda come un pigiama ma con più stile, la tuta si presta a molte situazioni informali.Ovviamente c’è tipo e tipo di tuta, ma ormai tanti brand propongono modelli grintosi e fashion.

A metà strada tra lo stile sportivo e lo street-casual, indossare una tuta ci può stimolare a fare movimento anche se rinchiusi tra le 4 mura di casa senza farci però sentire inadeguate se dobbiamo rispondere ad una video chiamata.

Se state cercando delle schede di allenamento con esercizi da fare a casa trovate quelle preparate da Roberta in formato pdf comode da stampare e tenere con se: schede di allenamento

* leggins e pullover o maglia oversize

I leggins sono nati come capo sportivo ma sono usciti da tempo dalle palestre per diventare un capo casual adatto per (quasi) tutte le occasioni. Rimangono però un capo comodo, che grazie alla sua struttura, assecondano i movimenti senza stringere. Risultano perfetti quindi come capo da indossare in casa. I leggins si abbinano bene a diversi capi per la parte superiore del corpo. Top ginnico per l’allenamento, maxi pull o maxi tshirt per i momenti di relax. E se volete essere più formali abbinateli con top e cardigan lungo per i momenti di telelavoro.

* chemisiere

La camicia è un capo basico che non dovrebbe mai mancare nell’armadio. Perché allora non provarla anche in versione abito per stare in casa? Lo chemisier è l’ideale da indossare anche in casa: con dei pantaloncini o dei leggins risulta comoda e fa sentire in ordine. Oserei dichiarare che lo chemisier risulta essere addirittura professionale se abbiamo in previsione una video call di lavoro senza mai rinunciare al confort.

E sarà che ho sempre adorato quelle scene nei film (americani) dove la lei di turno gira con queste camicie lunghe, ma per me questa soluzione ha un fascino indiscusso 😉

Si può usare anche da solo ma io preferisco usarlo aggiungendo dei pantaloncini, pinocchietti o leggins per poter esser libera di buttarmi per terra con le bimbe o giocare.

Ecco le mie 3 proposte di capi comodi per stare in casa.

Non dico nulla su calzature da casa perchè da noi sono bandite..non usiamo nemmeno le ciabatte (se non quando fa proprio freddissimo!). Di solito usiamo delle calzine 😉

Voi come preferite vestirvi quando siete a casa? Ci sono dei capi must have a cui non si può rinunciare?


centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo lontano dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno. Da novembre 2018 siamo a Malaga, pronti per nuove avventure! ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Capi comodi per stare (e lavorare) a casa

  • Avatar
    Veronica Sieli

    Io non lavoro in smartworking al momento. Il mio posto di lavoro mi stipendia ma non abbiamo possibilità di lavorare. Però in pigiama tutto il giorno non riesco a stare. La cosa più comoda sono sicuramente i leggins e una maglia oversize oppure un bel vestito fresco per queste belle giornate di sole.

    • centrifugatodimamma
      centrifugatodimamma L'autore dell'articolo

      io con le bimbe piccole che vogliono mi metta a terra a giocare il vestito non riesco ad usarle se non con dei leggins sotto, ma è sicuramente una bella (e comoda) idea