I nostri indispensabili per intrattenere i bambini in viaggio


Vi avevo promesso che vi avrei raccontato cosa mi ero portata nel bagaglio a mano per il nostro viaggio intercontinentale. Non vi avevo ancora scritto presa dalle 2 mila cose che abbiamo fatto in queste nostre lunghe vacanze italiane. Ma ora che sono giunte e soprattutto, Priscilla è tornata al nido ( 😉 ) ne approfitto e vi racconto!

Cosi magari qualche suggerimento su come intrattenere i bambini in viaggio può esservi utile se siete in partenza in questi giorni 🙂

Il nostro bagaglio di attività per i viaggi è stato affinato anche in questi due mesi di viaggi in macchina, treno, etc per le nostre gite italiane.

Devo dire che Priscilla è decisamente brava, curiosa di quello che succede intorno a lei. Quindi buona parte del tempo lo passa osservando e commentando quello che succede fuori dai finestrini. O intrattiene conversazioni coi vicini (chiunque sia e di qualunque nazionalità ahahah)

Ma ovviamente se il viaggio diventa lungo, inizia ad annoiarsi anche lei e c’è da essere preparati!

E vi assicuro che 25 ore in viaggio (tra soste in aeroporto, ritardi, voli e transfer in taxi come nel nostro ultimo viaggio) son decisamente lunghe da far passare.

Innanzitutto vi serve uno zainetto o sacca dei giochi. Leggera ma capiente. E facile da portare per i bimbi.
Si perchè ognuno porta qualcosa e Priscilla ha da adesso in avanti il compito di portare i suoi giochi (o almeno buona parte). Anche se poi le piace comunque anche aiutarmi a spingere il trolley 😉

Durante il primo viaggio avevo messo la sacca nel trolley del bagaglio a mano pensando che essendo da sola sarebbe stato più semplice.

ERRORE!!!

Ogni volta aprire e chiudere il bagaglio a mano è stato un incubo, soprattutto proprio perchè da sola! In più, durante il primo volo ero incastrata nei sedili di mezzo e non siamo riuscite a raggiungere il trolley fino a fine volo. 🙁
E’ stata decisamente una pessima scelta..
Per i viaggi in macchina e adesso per il volo di rientro molto meglio uno zainetto a misura di bambino dove mettiamo solo i giochi. E che può portare in spalla Priscilla.
I giorni prima della partenza abbiamo fatto training per farla abituare a portare uno zaino, e devo dire che lo tiene volentieri. Sarà che è anche fashion e le piace tantissimo, ma lo porta volentieri e lo mostra a tutti quelli che incontra.

Ma veniamo al contenuto.

Ecco quindi i nostri indispensabili per intrattenere i bambini in viaggio

* scatoline gioco fai da te vi avevo già raccontato come prepararle. Per noi sono indispensabili. Piccole, leggere e facilissime da preparare, ad ogni partenza possiamo cambiare i giochi contenuti e divertirci sia a prepararle i giorni precedenti che poi a giocarci durante il viaggio.

* kit da disegno da viaggio di il mondo di elenosky. Quando siamo andate nel suo laboratorio abbiamo preso un kit da viaggio cucito da Elena. Una tasca porta fogli di carta e delle tasche per inserire i pennarelli. Et violà! in pochissimo spazio un kit super comodo e super bello per aver sempre a portata di mano fogli e colori. Per noi è stato indispensabile in tantissime occasioni: nelle attese al ristorante o a casa di amici. In aereo son sicura lo userà tantissimo come anche nelle lunghe ore di attesa in aereoporto. Per la macchina bisogna invece attrezzarsi di appoggio per poterlo usare.

*libri. A priscilla piace leggere (o meglio guardare le figure e raccontare le storie, o ascoltare mentre le leggi un libro). Non possiamo non portarci un paio di libri ogni volta che viaggiamo. Nella sua sacca dei giochi non mancano mai. Di solito scegliamo libri piccoli e leggeri, ma che siano anche interattivi così che possa si ascoltarne la storia, ma anche giocarci. Potete scoprire alcune idee nella nostra sezione dei libri consigliati.

* lavagnetta magica. Noi abbiamo una mini lavagna magica cancellabile che Priscilla usa solo per i viaggi. Passiamo le ore a disegnare (o almeno provarci) quello che vediamo intorno a noi, per poi cancellare e ricominciare da capo. Non possiamo partire senza! E’ un gioco che usiamo tanto anche a casa, dove ha una versione più grande e completa di timbrini vari. Sono andata quindi sul sicuro perchè so che le piace e con cui perde tanto tempo. Essendo poi piccola e leggera è l’ideale da portarsi in giro.

* peluches , bambola e pupazzetti. Abbiamo trovato dei piccoli peluches a forma di animali ideali da tenere per i viaggi. Essendo piccoli e leggeri possiamo anche caricarne 2 o 3 e tirarli fuori al momento del bisogno per inventarci storie e giochi. Anche la bambola per noi è indispensabile. Priscilla la vuole tenere in braccio soprattutto in momenti di crisi (sonno etc) visto che, soprattutto in auto, magari non può esser presa in braccio (perchè si sta nel seggiolino 😉 ). Per i maschietti qualche macchinina e pupazzi dei supereroi.

* tablet con giochi e video. Io non sono un’estremista ne in un verso ne nell’altro. Priscilla ha il suo tablet amazon fire che ha una sezione apposita per i bambini con app educative adatte alla sua età e video con canzoncine (in inglese soprattutto) e cartoni. Quando siamo a casa magari non lo usa per giorni interi, ma in viaggio ci fa comodo, eccome!!!

Per fortuna le compagnie aeree spesso regalano piccoli giochi ai bambini a bordo.

E diventano validi alleati per variare. Durante il nostro primo viaggio ci avevano regalato un libretto sul volo da colorare. E al ritorno abbiamo ricevuto un memory tutto a tema viaggi in aereo.

Due ulteriori consigli:

Io faccio sparire i giochi che penso di mettere nello zainetto dei giochi per qualche giorno (almeno un paio di settimane) prima della partenza. In questo modo quando li tiriamo fuori durante il viaggio Priscilla non ne è stufa 😉

Se prendete l’aereo però non fate come me, che ho messo nello zainetto anche il didò con tanto di coltellino di plastica e accessori vari! A Priscilla è piaciuto tanto giocarci mentre aspettavamo la partenza del secondo aereo a Monaco (ritardato di più di 2 ore). Ma ho realizzato dopo che poteva essere un po’ equivoco da spiegare al controllo bagagli. Per fortuna non abbiamo trovato controllori molto meticolosi 🙂

25 ore o più in viaggio son lunghe da passare, ma anche se sono meno è indispensabile avere tante proposte di gioco diverse, ma soprattutto vanno alternate.

Per fortuna qualche ora va anche via dormendo eh! Se no c’era da spararsi davvero!!  😉  (lo so che mio marito a questo punto vorrà uccidermi per questa foto ahahhha :D)

Se avete altre idee scrivetele pure nei commenti! Ne farò tesoro per le prossime vacanze 😉

Intanto vi auguro…

Buon viaggio e buone vacanze!


centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo a 12 mila km dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 commenti su “I nostri indispensabili per intrattenere i bambini in viaggio