Oggi torno a parlarvi di un prodotto green che ci ha fatto innamorare! Le matite che si seminano!

Sapete che se scovo online dei prodotti interessanti, soprattutto se sono in ottica green mi piace provarli e poi, se valgono la pela, parlarvene! (li trovate tutti nella categoria green del blog)

Già da tempo avevo letto online di queste matite che al termine della loro vita si seminano per far nascere fiori, piante e verdure. E l’idea mi ha conquistato.

Son andata alla ricerca e finalmente prima di Natale, le ho provate!

L’azienda che produce la prima e unica matita piantabile al mondo, che si trasforma in erbe aromatiche, fiori e verdure (100% biodegradabile) è Sprout.

L’idea che sta dietro alla matita Sprout è semplice quanto geniale: quando la matita diventa troppo corta per scriverci si può piantare per “tornare a nuova vita e durare praticamente una vita” invece di diventare un ulteriore rifiuto.

Alzi la mano chi non ha figli il cui maggior divertimento è temperare la matita in continuazione. Alle mia piace tanto. E devo dire che disegnano e colorano sempre tantissimo, quindi tra le temperate e le opere d’arte che realizzano, ci ritroviamo spessissimo con matite super consumate. Pensare che queste matite possano non contribuire a creare montagne di rifiuti, ma anzi, possano abbellire il nostro pianeta mi piace molto.

Ad oggi le matite che si seminano di Sprout sono disponibili in 10 varietà di semi tra verdure, fiori ed erbe aromatiche.

A dicembre è stata lanciata anche la nuova matita che si trasforma in un pino.

Con questa nuova edizione le matite Sprout possono trasformarsi anche in un albero chiudendo il ciclo: dagli alberi si possono realizzare fino a 170.000 matite, queste possono essere piantate e ricrescere in nuovi alberi (in questo caso appunto un abete che è peraltro una conifera sempre verde che assorbe CO2 e produce ossigeno mentre cresce).

Da una matita un albero e viceversa per donare al pianeta aria pulita.

Come funzionano è molto semplice: si usano come una matita qualsiasi, quando son troppo corte per essere maneggiate per bene si infilano nella terra. Si aggiunge acqua e sole et voilà! Dopo poco tempo la piantina inizierà a sbucare.

Oltretutto le mie bimbe adorano mettere le mani nella terra, piantare, seguire l’evolversi della vita e della natura. Noi adoriamo fare giardinaggio insieme e queste matite che si seminano permettono di coinvolgere i bimbi in questo tipo di attività, insegnano loro il riciclo, l’attenzione all’ambiente, la cura e la pazienza che serve ad un seme per far nascere una nuova vita.

Le matite piantabili: una perfetta idea regalo!

Oltre a farne scorta per le bimbe (ma anche per il mio nuovo ufficietto) ne abbiamo prese alcune confezioni da regalare.

Le matite sono di ottima qualità, ci sono confezioni di diverso tipo tra cui scegliere e l’dea di regalare un oggetto che fa del bene all’ambiente denota secondo me un’attenzione verso l’altra persona che vale doppio: si dimostra nel qui e ora ma anche per il futuro!

Per noi super approvate!

Voi le conoscevate? Le avete già provate?

centrifugatodimamma

Scritto da:

centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo lontano dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno. Da novembre 2018 siamo a Malaga, pronti per nuove avventure! ;)