semplici esercizi in acqua per rimettersi in forma


Per una mamma trovare il tempo per allenarsi e rimettersi in forma dopo il parto non e’ semplice.
Io ho ripreso con zumba appena la dottoressa mi ha dato il via libera. E ho iniziato anche a farmi seguire da una istruttrice (o personal trainer che fa piu’ figo 😉 )  Ma non sempre si riesce a tenere fede agli impegni. E sinceramente adesso fa anche veramente troppo caldo per fare qualsiasi cosa!!

Ho quindi studiato una semplice serie di esercizi in acqua da fare quando salto qualche allenamento.

E per forza di cose li ho adattati per poterli fare avendo Priscilla con me. (Per l’occasione messa in un salvagente.. la sua amica Tartaruga o la mini piscina verde)esercizi in acqua

Lei si diverte e si rinfresca e io ne approfitto per muovermi un po’.

Li condivido con voi.. magari puo’ essere un’idea utile per fare un po’ di movimento mentre si e’ in vacanza o per smaltire il pranzo di Ferragosto 😉

Ecco gli esercizi!

Riscaldamento

  • riscaldamento esercizi in acqua mamma coi bambini10 minuti di gambe a stile libero a ritmo sostenuto (le mani appoggiate al salvagente scorrazzando il bimbo/a in giro per la piscina 😉 )
  • 10 minuti di gambe a rana a ritmo sostenuto (mani appoggiate al salvagente scorrazzando il bimbo/a in giro per la piscina 😉 )

Dopo il riscaldamento scelgo 2 tra gli esercizi proposti per le gambe e 2 tra quelli proposti per gli addominali

Esercizi in acqua per le gambe

  • Sorreggendosi al salvagente dove non si tocca (anche per giocare e chiacchierare con il bimbo/a)
    Gambe dritte verso il fondo, apro e chiudo le gambe con piedi a martello (punta verso l’alto).
    Io normalmente faccio 5 serie da 20 aperture
  • Sorreggendosi al salvagente dove non si tocca. Gambe dritte verso il fondo. Tiro le punte dei piedi verso il basso e faccio il movimento delle forbici. Ossia movimenti piccoli e veloci aprendo e chiudendo le gambe e alternando i piedi ..una volta il destro davanti una volta il sinistro
    Anche in questo caso faccio 5 serie da 20 movimentiesercizi in acqua mamma bambino
  • Per questo esercizio serve un tubo da piscina. Sedendosi con il tubo tra le gambe come fosse un cavallo, si porta in giro il bimbo/a per la piscina muovendo le gambe come se si andasse in bicicletta.. Si puo’ pedalare in avanti o indietro (lavorano muscoli diversi! 😉 )
    Io di solito faccio 5 minuti e ritmo sostenuto, 1 giorno in avanti e la volta dopo indietro.
  • Nella zona della piscina dove si tocca. Tenendo il salvagente (e giocando con il bimbo/a 🙂 ) Appoggio i piedi a terra e sollevo una gamba lateralmente fino all’altezza del bacino e torno in posizione. Attenzione a non piegare o inarcare la schiena 😉 15 sollevamenti e cambio gamba.
    Io normalmente faccio 5 serie da 15 sollevamenti per gamba.

Esercizi in acqua per gli addominali

  • Dove non si tocca. Sorreggendosi al salvagente. Sollevo le ginocchia verso il petto e spingo poi i piedi in giu’.
    Io faccio 4 ripetizioni da 25
  • esercizi in acqua mamma bimboDove non si tocca. Sorreggendosi al salvagente. Sollevo le ginocchia verso il petto e spingo i piedi verso il lato uno volta a destra e una volta a sinistra.
    Io faccio 4 ripetizioni da 20 slanci ogni lato.
  • Dove si tocca. Gambe e bacino ben fermo. Muovo il salvagente con il bimbo/a a destra e a sinistra. Importante ricordarsi di non muovere il bacino ma solo la parte superiore. Possiamo aiutarci contraendo gli addominali mentre ci si muove 😉
    Io faccio 4 ripetizioni da 20 movimenti.
  • Braccia al bordo della piscina. Afferro il salvagente con i piedi. Lo tiro verso si me e lo riallontano contraendo e rilasciando gli addominali. Ad ogni avvicinamento Priscilla mi manda un bacino o mi fa Cucu’..e ride come una matta 😉
    Io faccio 4 ripetizioni da 25 movimenti.

Al termine un po’ di relax per sciogliere  i muscoli 🙂

Buon divertimento!

 

 

 

 

 


centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo a 12 mila km dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *