Punta Rucia e Cayo Arena (Paradise Island)


Punta Rucia

Come vi ho raccontato, Sosua ha delle spiagge bellissime a portata di mano, giusto in centro al paese o nelle immediate vicinanze. Ma permette anche di raggiungere facilmente altre località bellissime della costa nord, ideali per fare snorkeling, immersioni o semplicemente godere di mare e relax. Un’escursione molto bella da fare se si è in zona, realizzabile anche in giornata, è a Punta Rucia.

Punta Rucia e’ un paesino di pescatori dalle bellissime spiagge.

un calamaro fresco

Localizzato nel Nord ovest della repubblica dominicana, nella provincia di Puerto Plata. Specificamente si trova nella Baya della Isabella, vicino al paese appunto della Isabella, si dice primo insediamento europeo nel nuovo mondo. Dista circa 2 ore di macchina da Sosua. Il nome di Punta Rucia pare gli sia stato messo proprio da Cristoforo Colombo, per il color grigio marrone degli animali che aveva incontrato. Le sue spiagge però non sono certo grigie o marroni. Anzi! Sono spiagge di sabbia bianca che non ha niente da invidiare a quelle caraibiche della costa sud. L’acqua trasparente e limpidissima è talmente bella che è facile perdere la voglia di tornare a casa. Arrivati a Punta Rucia si può anche approfittare per mangiare in ristorantini tipici. Dove si trova sempre del gustoso pesce fresco.

Ma Punta Rucia è famosa soprattutto come punto di partenza per l’isola di Cayo Arena.

Conosciuta anche come Paradise Island (isola Paradiso).

Cayo Arena – Paradise Island

Direi che il nome rende bene l’idea no?.

Si può decidere di affittare direttamente una barca e contrattando il prezzo (ricordatevi di contrattare sempre 😉 ) farsi accompagnare sull’isola. O decidere di affidarsi ad un tour organizzato, che ovviamente spesso è più costoso, ma segue l’organizzazione di tutti gli aspetti della giornata. Vi prende direttamente al vostro domicilio a Sosua, vi accompagna fino a Punta Rucia, organizza il trasporto in barca, pensa alle bevande, all’attrezzatura per lo snorkeling e al pranzo. E vi riporta poi a destinazione dopo la splendida giornata.

Cayo Arena dista dalla spiaggia principale di Punta Rucia circa 15 minuti di barca.

Cayo Arena – Paradise Island

Paradise Island e’ un atollo. Una piccolissima isola costituita solo da sabbia bianca, che varia le sue dimensioni a seconda della stagione ma soprattutto delle maree. Addirittura in alcuni periodi è visibile solo per alcune ore al giorno. E viene poi sommersa dalle acque. In altri periodo invece la bassa marea regala un atollo, non grande, ma dove è possibile passeggiare al sole e stendersi ad abbronzarsi.

Cayo Arena, Paradise Island

Sull’ isolotto non ci sono alberi, palme o qualsiasi altra pianta. Purtroppo quindi non c’e’ nessun tipo di ombra e questo può essere un problema per chi è di pelle bianca come la nostra. É importante partire ben equipaggiati. Con crema solare ad alta protezione, cappello, occhiali da sole. Per I più bianchi e portati alle scottature consiglio anche di usare le magliette protettive anti uv.

relax a Cayo Arena

La poca ombra che si può trovare e’ fornita da 4-10 casette di legno (il numero varia  seconda della grandezza dell’isola) che vengono montate e smontate ogni giorno per accogliere I turisti offrendo qualche bibita e frutta!! E’ infatti assolutamente consigliato bere molto per reidratarsi visto il tanto sole. I tour organizzati di solito prevedono bevande analcoliche illimitate e frutta fresca. Se invece andate sull’isola autonomamente, ricordatevi di portare tanti liquidi da bere (l’alcool però non vale 😉 ).

Una volta arrivati a Cayo Arena si può decidere di rilassarsi sulla sabbia bianchissima. O di fare snorkeling all’interno dell’atollo. E quindi nuotare tra I numerosissimi pesci e coralli in un’acqua cristallina con un profondità massima di 1 metro. O decidere di avventurarsi all’esterno del reef, dove si raggiungono i 10 metri circa di profondità.

A papà Gianlu ovviamente piace la parte esterna.
Dove si vedono moltissime varietà di coralli e diverse specie di pesci. L’ultima volta che ci è stato ha visto un paio di tartarughe e barracuda. Bellissimo!

Sull’isola normalmente si rimane piu’ o meno 3 ore. Da li si viene poi accompagnati di nuovo verso Punta Rucia. Non prima però di aver fatto un tour dentro le mangrovie. A seconda della “Locura” (pazzia) del capitano che vi accompagna, il giro può essere più o meno tranquillo. Ma è facile vedere le barche sfrecciare a tutta velocità all’interno dei canali d’acqua di 2 metri di larghezza!!! 😀

Non vi è venuta voglia di fare un tuffo nelle acqua di Punta Rucia e Cayo Arena?

Noi siamo andati diverse volte prima che Priscilla nascesse. Non abbiamo ancora avuto modo di andarci con lei. Ma contiamo di portarla presto. E’ infatti assolutamente un’escursione fattibile con bambini anche piccoli. Il mare per raggiungere l’atollo è calmo e tranquillo. Anche una volta arrivati sull’isola le acque all’interno del reef sono calme e tranquille. Va solo tenuta sotto controllo l’esposizione al sole!


centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo a 12 mila km dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 commenti su “Punta Rucia e Cayo Arena (Paradise Island)