#Nellaborsadelmare


Oggi sbirciamo un po’ #nellaborsadelmare e vediamo un po’ cosa ci troviamo dentro.

Il tag #nellaborsadelmare e’ stato lanciato da Silvia di Trippando, simpatica idea nata per condividere foto con spunti e curiosita’ per una borsa da mare perfetta! 😉

E vivendo a Sosua e avendo la borsa da mare pronta 12 mesi all’anno potevamo esimerci? Assolutamente no!

Ovviamente con l’arrivo di Priscilla piu’ che una semplice borsa da mare sembra piu’ una valigia per il giro del mondo, con al 90% cose per lei e il restante 10% di cose mie, ma d’altronde… non siamo mamme siamo sherpa 😉 (non so dove l’abbia letto, ma chi l’ha detto e’ un genio!! 😀 )#nellaborsadelmare

Quindi ecco qua cosa c’e’ #nellaborsadelmare!

  • Teli mare. In microfobra, morbidi e super asciuganti occupano pochissimo spazio e sono ultraleggeri. Noi usiamo da sempre quelli di Decathlon e quando torniamo in Italia ne facciamo scorta, di ogni colore e misura.
  • crema protettivaCrema Solare. Ultraprotettiva per Priscilla da mettere appena arrivate e almeno ogni 2 ore. Per lei uso la crema KIDS di Banana Boat protezione 100. Mi piace perche’ e’ molto protettiva e Priscilla non si e’ mai arrossata, ma si assorbe bene sulla pelle senza lasciare lo strato bianco perenne che non mi piace per niente. In piu’ non ha profumazioni. Io invece sono da sgridare, perche’ con la scusa che non mi brucio ormai piu’, avendo la pelle costantemente abbronzata, non lo metto mai.. malissimo lo so! Assolutamente da non copiare! 🙁#nellaborsadelmare
  • Costume e maglietta protettiva per Priscilla. Soprattutto se ci fermiamo piu’ di un paio di ore oltre alla crema uso le magliette protettive. Sono dello stesso tessuto del costume, quindi adattissime a fare bagni e tuffi. Proteggono la pelle sia dal freddo, se l’acqua fosse fresca, sia soprattutto dai raggi del sole. Se ne trovano di carinissime in completo col costumino, quindi sono anche super fashion 😉
  • Bandana o cappellino. Per quanto cerchi di tenere Priscilla all’ombra ormai giocare con la sabbia e camminare sul bagnasciuga sono le sue attivita’ preferite. La testa diventa quindi la cosa principale da proteggere. Da non dimenticarsi mai quindi un cappellino o una bandana che io cerco di tenere sempre bagnata.
  • Cambio pannolini lavabili e vestitino. Con una bimba non si sa mai 😉
  • bicchierino con cannuccia AventBicchierino. Dove andiamo di solito in spiaggia ci sono bar e ristoranti quindi non c’e’ bisogno di caricarsi di bottiglie, snack o cibi vari. Io porto giusto il bicchierino con cannuccia della Avent di Priscilla. Comodissimo da tenere in borsa perche’ girando il coperchio si chiude e non perde
  • Giochi. Priscilla adora l’acqua ma non puo’ stare a mollo 24 ore su 24. Indispensabili quindi qualche gioco per la sabbia: formine, rastrello, secchiello e paletta. Anche se poi ogni cosa puo’ diventare un gioco divertentissimo. L’ultima volta ha giocato per piu’ di un’ora con un gallone dell’acqua: a riempirlo in mare e svuotarlo sulla sabbia, trascinarlo pieno o vuoto, mettendo dentro la sabbia o cercando di afferrare l’acqua che cadeva. 😉 Non ci servono invece salvagente, braccioli o giubbino salvagente. Priscilla fa il corso di acquaticita’ da quando ha 2 mesi ed e’ abituata a stare in acqua senza supporti. L’istruttore poi ci ha sempre consigliato di non usare braccioli o simili perche’ il miglior salvagente sono le braccia di mamma… e noi eseguiamo! 😀

Ma solo cose per la bambina?  Quasi, ma qualcosina c’e’ anche per noi 😉

Ecco cosa c’e’ per noi #nellaborsadelmare

  • Occhiali da sole. Io li ho sempre usati poco (ed infatti ho delle bruttissime rughe di espressione da corruciamento della fronte 🙁 ) ma qui in Repubblica Dominicana ho dovuto iniziare ad usarli. Il sole e’ davvero tanto forte e al mare senza e’ dura resistere.
  • Telefono. Prima di Priscilla ero abituata a leggere tantissimo in spiaggia. Adesso tutto lo spazio in borsa lo prendono le sue cose. Ho ridotto quindi al minimo il necessario per me. Ho scaricato sul telefono l’applicazione Kindle e se riesco (Priscilla permettendo) approfitto di un attimo di relax e leggo sul telefono i libri che ho scaricato. Il telefono sostituisce anche la macchina fotografica (che ormai porto dietro ahime’ sempre piu’ raramente, nonostante sia una patita di foto). E mi permette di essere sempre connessa. insomma un concentrato di funzioni per risparmiare spazio e peso! 😉
  • Cambio costume e pareo. Stare con addosso il costume bagnato alle temperature caraibiche rinfresca decisamente. Ma non va assolutamente bene! (pena infezioni varie 🙁 ) Porto  quindi sempre un cambio di costume e un pareo o vestitino per andare a mangiare o muovermi piu’ liberamente rincorrendo Priscilla.sosua
  • Maschera, pinne e boccaglio. Soprattutto se c’e’ il papa’ con noi, maschera e pinne non possono mancare. Nonostante lavori tutto il giorno in acqua (e’ istruttore subacqueo) non puo’ fare a meno di andare ad osservare la meraviglia che c’e’ sotto la superficie. E alla prima occasione ci vado anche io piu’ che volentieri: il mondo sottomarino di Sosua e’ meraviglioso!

E voi cosa avete #nellaborsadelmare?

Vi va di raccontarmelo? Sono curiosa di sapere come vi destreggiate tra le mille cose che servono! 😉


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “#Nellaborsadelmare