Nave di pannolini


Spesso quando nasce un bambino non si sa che cosa regalare. Qui, sulle orme delle tradizioni americane, si organizza un Baby shower alcune settimane prima della nascita del bambino/a (prima o poi vi racconterò di quello di Priscilla 😉 ). Il baby shower comunque è un’occasione per festeggiare e gli invitati di solito portano dei regali per il nascituro/a.
In Italia si sta affacciando questa tradizione, ma sono tante le mamme che ancora non lo organizzano. Alcune mamme prendono in prestito l’idea della lista nozze dei matrimoni e organizzano una lista nascita dove inseriscono tutto ciò che desiderano o che gli manca per accogliere al meglio il neonato/a.
Sono sicura però che a tutti sia capitato di avere un’amica o una conoscente che da alla luce un bimbo/a e di non sapere cosa regalare. La nostra amica Aurora ha appena avuto un nuovo nipotino e ha risolto la questione creando una nave di pannolini.

Il risultato è stato meraviglioso e adesso che Jacopo è nato e il regalo è stato consegnato, mi sono fatta spiegare come ha fatto!

Come realizzare una nave di pannolini

OCCORRENTE:

-pannolini (misura a scelta)
-regalini per il nascituro a scelta (ad es. scarpine, pupazzi, calzine, ecc)
-scatole di varie dimensioni, cartoni, cartoncini
-carta crespa e carta velina o da pacco (colori a scelta)
-colla
-scotch di varie misure

-elastici
-taglierino, forbici
-pinzatrice
-matita, riga
-spago
-2 spiedini di legno

Procedimento per realizzare la STRUTTURA della nave

  • arrotolate tutti i pannolini e fermateli singolarmente con un elastico
  • accostate un pannolino ad uno scatolone di medie dimensioni per stabilire la misura dello scafo.
  • con la riga tracciate dei segni e ritagliate con un taglierino la parte in eccesso.
  • con i pezzi rimasti dello scatolone assemblate una struttura triangolare da pinzare alla scatola per creare la prua e il fondo. L’assemblaggio può essere fatto con scotch e pinzatrice.
  • ricoprite le parti visibili e la struttura esterna con la carta crespa colorata
  • rivestite il fondo con della carta velina o carta da pacco marroncina (per ricordare il legno dei ponti delle navi 😉 )
  • riempite completamente la nave con i pannolini arrotolati
  • se avete deciso di regalare una pupazzo legate le sue zampe ai pannolini posti nella prua, in modo da farlo sembrare un marinaio
  • prendete un altro pezzo di cartone di misura idonea a fare il ponte della nave e piegatelo in 3 parti, in modo da poter inserire le parti laterali tra i pannolini per creare una struttura solida
  • rivestite il ponte con della carta velina o carta da pacco marroncina
  • posizionate e incollate una scatoletta sul ponte (sarà la cabina della nave 😉 ) e rivestitela di carta velina o carta da pacco marroncina
  • ricavate con del cartone un tetto per la cabina e ricopritelo con la carta crespa colorata
  • arrotolate 1 pannolino su ciascuno spiedino e fermateli con un elastico
  • forate con gli spiedini il tetto della cabina e inseriteli fino in fondo per creare i fumaioli della nave
  • legate le scarpine ad uno spago, poi annodate tra loro i due estremi dello scapo a formare una sorta di catenella
  • forate entrambi i lati della nave nello stesso punto per posizionare le due scarpine “salvagenti”
  • fate passare lo spago nei fori e fermatelo con lo scotch

Ecco pronta la nave di pannolini!

Abbellitela ora con tutti i vari regalini che avrete preso (catenelle per il ciuccio, pupazzini, body intimi, fiocchetti, etc)

Bella vero?! Ma soprattutto utile! Di pannolini non se ne hanno mai abbastanza! E anche gli altri regali possono essere utili alleati per la mamma. 
Ps se una mamma vuole utilizzare come noi i pannolini lavabili, e preferite sia la mamma a sceglierli, niente paura! I pannolini lavabili si usano normalmente dopo il primo mese quindi comunque la mamma avrà bisogno di alcuni pannolini di piccola taglia. Oppure potete sostituirli del tutto arrotolando body e vestitini, o prodotti corpo. O quello che preferirete 😉


centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo a 12 mila km dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Nave di pannolini

    • centrifugatodimamma
      centrifugatodimamma L'autore dell'articolo

      io ho apprezzato tantissimo i pannolini che ci hanno regalato al baby shower! il primo mese non ho comperato neanche un pacco.. poi noi siamo passate ai lavabili, ma in ogni caso sono un regalo utilissimo!!!