Motricità fine con rotoli e stecchini


Oggi complice la pioggia ne abbiamo approfittato per realizzare una nuova attività per migliorare la motricità fine. Simile ma differente alle 4 proposte con la pasta di qualche settimana fa.

Cosa ci serve?

  • Dei rotoli di cartone di scarto della carta igienica
  • Una perforatrice (qla che si usa x fare i buchi ai fogli o alla pelle)
  • Degli stecchini per gli spiedini (a cui ho tolto la punta)

Come si procede per questa attività?

Con la perforatrice realizziamo dei fori sparsi per tutta la superficie. Non è  necessario che siano allineati o simmetrici..anzi! 😉 Più sono sparsi e più sarà divertente il risultato con gli stecchini inseriti!

Ecco il gioco pronto!

Basta lasciare i rotoli a disposizione dei bambini insieme agli stecchini e inizieranno subito a cercare d inserire i bastoncini di legno dentro i fori. Questi rotoli permettono anche di portare l’attività ad un livello successivo, un pochino più difficile. Ideale per quei bambini che hanno già buone capacità di motricità fine. Avendo infatti i fori su tutti i lati, i bambini possono cercare di infilare lo stecchino da un lato in un foro e farlo uscire dall’altro lato infilandolo in un secondo buco.

Noi abbiamo usato lo stecchino di legno che è abbastanza semplice (alla fine Priscilla ha solo un anno e mezzo o poco più 😉 ). Ma ci sono diverse varianti anche per i più grandicelli e per chi è più abile.

Si può infatti decidere di usare del filo di lana da far passare attraverso i fori. Oppure degli elastici.  O ancora delle cannucce di plastica.

Possiamo anche utilizzare questi tubi per giocare ai travasi con pastina o riso e lasciare che i bambini possano infilare questi materiali nelle varie aperture.

Ogni materiale e ogni variante stimola i bambini in maniera differente. Sia per quanto riguarda la motricità fine (impegnandoli in maniera differente a seconda di grandezze e consistenze) sia come stimolo sensoriale e cognitivo.

Questa attività si presta anche per imparare i colori.. Si possono infatti colorare i rotoli, ognuno con un colore diverso, e invitare i bambini ad associare il filo del colore giusto.

Con Priscilla abbiamo provato anche la variante colorata e le è piaciuta tantissimo. Lei riconosce i colori e li associa, ma col filo fa ancora un po’ fatica! Ma non si perde d’animo e prova e riprova 😉 Lo scopo è proprio questo! 🙂

Noi siamo pronte a inventarci qualcos’altro!

Buon divertimento 🙂


centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo lontano dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno. Da novembre 2018 siamo a Malaga, pronti per nuove avventure! ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Motricità fine con rotoli e stecchini