L’importanza di leggere ai bambini


Leggere ai bambini,  prima ancora che acquisiscano la capacità di leggere da soli, può aiutare moltissimo nel loro sviluppo cognitivo, emotivo, sociale e relazionale.

Oggi purtroppo forse questa abitudine, una volta facente parte della routine quotidiana, si sta perdendo a causa della tecnologia, degli ebook e dell’uso di dispositivi elettronici.

Un dato allarmante di come si perda poi con la crescita l’abitudine di leggere ai figli è dato un’indagine della Oxford University Press, condotta su un campione di mille genitori con figli tra i 5 e gli 11 anni, secondo la quale il 44% di loro smette di leggere ai bambini intorno al settimo anno di età. Un errore, perché la lettura può avere un riscontro positivo anche sul rendimento scolastico.

I libri cartacei sono uno strumento che non dovrebbe andare perso nell’educazione dei bambini e nel loro primo sviluppo, perché leggere li aiuta ad acquisire familiarità con le parole, con i suoni che corrispondono alle parole e con il loro significato. Le letture poi permettono loro di iniziare a comprendere anche intere frasi e le intonazioni.

L’ascolto di storie arricchisce il loro mondo di parole, accelera la maturazione intellettuale e agisce anche sull’aspetto emotivo. Leggere ad alta volte inoltre permette di passare ai nostri figli il piacere per la lettura.

Motivi per cui è importante leggere ai bambini e invogliarli a leggere

I bambini  a differenza di quello che si possa pensare amano i libri non solo per sfogliarli e guardare le immagini, ma per tutto quel mondo simbolico che riempie le loro pagine. Favole, storie e parole sono cibo per le loro menti. Curiosi come sono per natura i bambini possono esplorare con la lettura uno straordinario mondo di fantasia e realtà sul quale impareranno a conoscere se stessi, a parlare bene e a stare insieme agli altri.

Migliora la comunicazione e amplia il vocabolario

Leggere al bambino stimola lo sviluppo del linguaggio, arricchisce il suo vocabolario e ne migliora la qualità lessicale e sintattica. (avete letto l’articolo coi consigli di Flavia per aiutare lo sviluppo del linguaggio?)

Crea effetti positivi e rilassa

La  ritualità di lettura giornaliera, ad esempio la sera prima di dormire aiuta il bambino a rilassarsi e a creare effetti positivi sulla mente stimolando anche l’attività onirica. Inoltre l’interazione fra bambino e genitore aiuta a migliorare la relazione e a creare basi solide per il futuro. La lettura e l’ascolto fanno entrare in sintonia adulto e bambino, creando complicità, fiducia e aiuta a rinsaldare il legame affettivo.

Leggere prepara i bambini ad affrontare la vita

Leggere i libri ai bambini e poi crescendo farli leggere a loro permette di fargli acquisire competenze e strategie per muoversi nella realtà di tutti i giorni. E’ anche uno strumento per imparare ad affrontare le difficoltà della vita durante la loro crescita senza coglierli impreparati.

La lettura stimola la creatività

I bambini a cui si leggono storie sono tendenzialmente più curiosi e creativi. La loro mente crea a sua volta dei mondi e delle realtà dove accadono cose che loro stessi amano poi raccontare ai loro genitori. Inoltre leggere sviluppa le capacità astrattive dei bambini oltre che quelle logiche e stimola la memoria.

Migliora l’aspetto emotivo dei bambini

Leggere ai bambini permette anche di esplorare le loro emozioni, durante la crescita imparano anche a metterle a confronto con quelle dei personaggi delle letture proposte.

Apprendimenti di valori e disvalori

Ogni storia rappresenta situazioni buone, belle, desiderabili e situazioni cattive, brutte, temibili. Tutto questo permette al bambino di comprendere le differenze e cosa sia giusto o sbagliato

Il bambino, nell’ascolto di storie, viene a sentire che certi valori  e certi disvalori  sono distinguibili tra di loro.

Migliore apprendimento scolastico

E’ stato dimostrato che i bambini che hanno cominciato ad ascoltare la lettura da uno dei genitori in età infantile presentano un migliore rendimento scolastico, inserimento sociale, capacità di risoluzione dei problemi.

Infine è importante leggere ai bambini perché questo permette ancora di trasmettere tradizioni da una generazione all’altra e aumentare il loro bagaglio culturale, facendo si che non si perda la trasmissione di storie e racconti.

Quali migliori spunti di questi vi possiamo dare per incoraggiarvi a leggere ai vostri figli?! Non dimenticate poi di permettere ai bambini stessi con la crescita di scegliere quali libri preferiscono e di portarli spesso in libreria e biblioteca.

Sul blog abbiamo una sezione dove consigliamo alcuni libri, l’avete vista?

E voi leggete ai vostri bambini? Apprezzano? Come li avete avvicinati alla lettura?


Silvia

Informazioni su Silvia

Mi chiamo Silvia sono Mamma, Blogger e Naturopata dedita alla ricerca del benessere e del mantenimento dello stato di salute grazie ai rimedi naturali e a una sana alimentazione. Diplomata in Perito Aziendale nel 2000. Nel 2008 conseguo anche il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. Ho conseguito l’attestato in Fitoterapia funzionale riequilibrio metabolico, drenaggio e detossificazione. Sto approfondendo la metodologia dello studio parentale e della scienza della formazione come assistente all’infanzia oltre alla Naturopatia Infantile. Scrittrice e Copywriter. Lavoro come copywriter su commissione e come Naturopata. Potete seguirmi alla pagina Facebook , su Instagram su Linkedin e su Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *