#lamiacasa 5 posti che chiamo casa


#lamiacasa

Quando ho letto su Facebook la proposta di Roberta del blog Vieni via di qui mi sono ritrovata a pensare e vagare coi ricordi. E volevo condividerli con voi.#lamiacasa

Ma partiamo dall’inizio: Roberta ha invitato le blogger di un gruppo di facebook a creare articoli seguendo il tema #lamiacasa indicando quali sono i 5 posti che possono chiamare casa.

L’idea mi e’ piaciuta tantissimo e, come vi dicevo, i ricordi hanno iniziato a riaffiorare e non si sono fermati.

Ecco qui quindi i 5 posti che sono #lamiacasa

  • Cesena e la romagna

    Tutta la mia infanzia ha ruotato intorno alla Romagna. Nata a giugno, a meno di un mese ero gia’ in macchina per raggiungere le spiagge della riviera. Ad occhi occasione si partiva da Milano per andare a trovare i parenti in romagna (mio papa’ era di Cesena). E mi sono sempre sentita piu’ romagnola che milanese. I sapori, i colori e gli accenti romagnoli sono ancora forti nella mente e nel cuore, nonostante siano ormai molti anni che non ci torno.

  • La Repubblica Dominicana.

    Sosua Repubblica Dominicana

    Sosua Repubblica Dominicana

    Quando io e mio marito siamo venuti in vacanza in Repubblica Dominicana nel 2005 e’ stato amore a prima vista. La sensazione di casa e’ stata immediata. Per anni, una volta tornata in Italia, ho continuato a sentirne il richiamo. Finche’ nel 2012 ci siamo decisi e siamo venuti a vivere qui ed ora da 4 anni Sosua e’ #lamiacasa. Un posto che ancora non mi ha fatto venire la voglia di impacchettare tutto e andarmene. Un posto dove posso trascorrere le mie giornate tranquilla. Dove la parola  serenita’ ha iniziato ad avere un senso. Il posto dove ho deciso di far nascere la mia bimba e dove son contenta che cresca, almeno per ora (poi non si sa mai nella vita 😉 )

  • Egitto.

    E’ stato il paese della mia prima esperienza di vita da sola all’estero.

    2002 me sulle rive del Nilo

    2002 me sulle rive del Nilo

    Ci ho vissuto nel 2002 per 6 mesi, sospesa tra sogno e realta’. E un pezzo di cuore e’ rimasto li, sulle coste del Mar Rosso. Si dice che chi viene bagnato dalle acque del Nilo e’ destinato a tornarci. Per me e’ stato cosi.

    Sono tornata piu’ e piu’ volte in Egitto e non mi stanco dei suoi odori, le sue spezie, la musicalita’ della sua lingua e l’armonia della musica araba. E’ stato il primo posto dove ho potuto conoscere e vivere in un mondo e una cultura diversa da quella dove ero cresciuta. Esperienza che mi ha fatto capire quanta sete avessi di esplorare il mondo e le sue diversita’ senza preconcetti ma aperta alla conoscenza e alla comprensione.

  • Miami e Barcellona.

    landscape Miami

    landscape Miami

    Perche’ le metto insieme nonostante siano cosi lontane e per molti versi diverse? In entrambe queste citta’ ci sono stata solo qualche giorno ma se ripenso a loro, per entrambe affiora la stessa sensazione: la voglia di respirare a pieni polmoni e farsi accarezzare da questa citta’. Perche’ per me

    #lamiacasa e’ una sensazione, e’ stare bene in un posto e non aver voglia di scappare via.

  • Ogni hotel, appartamento, resort in cui sono stata.

    Ci sono stati luoghi che ho amato di piu’ e altri meno. Posti in cui tornerei mille e mille volte e ad ogni ritorno mi danno qualcosa di nuovo e altri che hanno lasciato un gusto agrodolce. Ogni luogo ha qualcosa di bello, ma ci sono posti che ti calzano a pennello e altri meno. Pero’ in ogni viaggio, per il tempo della vacanza o del soggiorno, #lamiacasa e’ sempre stato dove ho appoggiato la valigia, dove tornavo ogni sera piena di immagini nuove nel cuore e ricordi da custodire.

Un solo rammarico: Milano non ce la faccio proprio a sentirla come #lamiacasa.@lamiacasa
Nonostante sia la mia citta’ di nascita. Nonostante sia una citta’ bellissima, ricca di storia, di eventi, di cultura, di eventi e di ricchezze. Nonostate la mia famiglia sia li. Nonostante abbia una casa che volendo mi aspetta ma che non sento mia. Nonostante gli amici, che mancano, vivendo dall’altra parte del mondo. Amici, il cui pensiero mi fa desiderare di poterli teletrasportare qui. Una citta’ che ho provato a rendere piu’ mia creandoci un’attivita’ in cui ho investito anima e cuore per 10 anni ma che ho sempre sentito estranea.

#lamiacasa non e’ questione di nascita o di mura, e’ una questione di sensazioni.

E Milano non riesce a farmele provare, nonostante tutto.

E voi? Dov’e’ la vostra casa? Dove vi sentite o vi siete sentiti bene?


centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo a 12 mila km dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 commenti su “#lamiacasa 5 posti che chiamo casa

    • manuela

      Ciao Flavia, bellissima la tua storia, e se vedo essre sincera anche io da vari anni non sento piu’ l’italia come casa mia, ogni qualvolta che vedo tornare nella mia casa..on mi ci ritrovo piu’, non e’ piu’ casa mia, mi sento un pesce fuori dall’acqua, tutto mi torna strano, anche andare al supermercato,ed una volta sbrigato quello che devo fare in italia #comincio a vibrare #..fremo per la fretta di partire, anche se fretta non ho…in questi ultimi tempi, ho girato in lungo e in largo la repubblica dominicana, tornando sempre alla base SOSUA, pero’ non e detta l’ultima parola, fatto sta che la mia casa non e’ piu’ l’italia..besos.