Giochiamo alle ombre cinesi


Se ripenso alle vacanze della mia infanzia penso alla riviera romagnola. Uno dei posti del mio cuore. Uno di quelli che anche se sono anni che non ci vado, sento mio, riconosco come casa.  E se penso a quelle estati uno dei ricordi più vividi sono i momenti appena prima di addormentarsi a giocare alle ombre cinesi sul muro della camera.

Non so perchè ma collego le ombre cinesi solo al periodo delle vacanze. Non ho ricordi dello stesso gioco nella cameretta di casa a Milano. Forse i ritmi diversi tipici dei periodi di vacanza, forse le giornate più lunghe, forse lo stress dell’anno che abbandonava i miei genitori e si scoprivano quindi più creativi. Non so quale sia il motivo, ma gli addormentamenti in vacanza diventavano dei momenti divertentissimi tra luci e ombre. Animali accennati dalle dita, versi sussurrati e racconti che prendevano vita sui muri.
E visti i bei ricordi le ombre cinesi sono sicuramente un’attività in cui mi piace coinvolgere Priscilla.

Ma cosa sono le ombre cinesi?

Le ombre cinesi sono un tipo di spettacolo molto antico che veniva svolto in teatrini ambulanti che si spostavano da un paese all’altro, un po’ come avveniva per il teatro dei burattini. Sembra nasca intorno al 200 ac. Nascosti dietro un foglio di carta incorniciato o, più tardi, dietro una stoffa, le compagnie itineranti proiettavano giochi d’ombra. Strumenti d’arte erano le mani, i loro corpi o semplici sagome di cartone o cuoio. L’illuminazione era affidata alle candele ed alle lampade ad olio.

Oggi quando si parla di ombre cinesi si pensa  molto probabilmente alle ombre proiettate sul muro. Realizzarle è semplice. Una lampada da tavolo con una normale lampadina rivolta verso la parete proietterà nella stanza buia un fascio di luce. Interponendo le mani tra la lampada e il muro si proiettano delle ombre. A seconda di come si posizionano le mani e le dita tra di loro possono prendere vita vari soggetti: animali, oggetti, persone,.. Ho trovato sul web alcune semplici immagini da riprodurre, ma con la fantasia si può fare veramente di tutto! 😉

Perchè piacciono le ombre cinesi?

I bambini sono naturalmente attratti ed incuriositi dalle ombre. Meravigliose sono le scene di un bambino che camminando nel sole scopre la sua ombra e cerca di capire cosa sia e come “funzioni”. Il poter essere il creatore di ombre ogni volta differenti li entusiasma e diverte. Stimola la fantasia perchè ogni movimento delle dita e delle mani può creare qualcosa di diverso. Anche movimenti mal riusciti possono diventare immagini astratte  che possono diventare qualsiasi cosa. Per i bambini più piccoli è divertente stare a guardare ed ascoltare le storie inventate da mamma o papà. I più grandi invece possono stimolare la fantasia e migliorare la narrativa inventando storie e trame sempre diverse

Giocare con ombre e luci permette anche ai bambini di familiarizzare con un elemento (il buio appunto) che per molti bambini è fonte di ansia. Possono infatti scoprire che nel buio e nelle ombre possono nascondersi anche cose positive e divertenti. E le ombre cinesi diventano cosi un’ottima attività prima di addormentarsi, per rilassarsi e riconciliarsi con l’oscurità della notte.

Curiosità

Ho scoperto su internet un progetto in via di sviluppo proprio sulle ombre cinesi. Alcuni genitori hanno progettato un kit per creare un proiettore di cartone per creare le ombre cinesi utilizzando lo smartphone Un’idea simpatica e divertente che spero riusciranno a realizzare. Si chiama Cartoo e sarà una scatola di cartone montabile che diventerà un proiettore a cui connettere lo smartphone. Alcune lamelle su cui disegnare personaggi e ambiente.. E via libera alla fantasia! Se volete scoprire il progetto lo trovate a questo link. Io non vedo l’ora di provarlo!

Teatro delle ombre Fai da te

Se come noi siete amanti del fai da te e volete creare un teatro delle ombre vi piacerà di sicuro questo progetto. La mia amica blogger Nema ha creato con la sua bimba maggiore un teatro delle ombre meraviglioso per far divertire i gemellini. Bello, semplice da preparare e molto divertente da usare! Provate e vedrete! 😉

Buon divertimento!! 😀


centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo a 12 mila km dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 commenti su “Giochiamo alle ombre cinesi