Dipingere senza sporcare


La parola d’ordine di Priscilla in questo periodo (oltre a NO! ;)) è PINTAR che in spagnolo significa dipingere. Vorrebbe usare tempere e pennelli 24 ore su 24. E dipingerebbe tutto: fogli, scatole ma anche tavolo, sedie, muri 😨😨😨 Mi piace ed apprezzo questo estro creativo, anche perché usando tempere lavabili e una tovaglia cerata è semplice e veloce anche ripulire. E spesso è proprio Priscilla che la lava. Ma ogni tanto se sto facendo altro o ho bisogno di un attimo di respiro necessito di un’alternativa “pulita” ma che le piaccia come dipingere. Dipingere senza sporcare quindi… possibile? Noi l’abbiamo fatto creando un quadro nel sacchetto. 😉

Come dipingere senza sporcare?

Basta prendere un sacchetto trasparente di quelli per alimenti. La misura è indifferente.  Importante invece è che abbia una buona chiusura  (a pressione o meglio ancora a zip).

Tempere di 2 o 3 colori differenti.

E un pennello.  Si possono usare pennelli a stile normali per dipingere o quelli morbidi di silicone per modellare.  Attenzione solo che non abbia parti che possano rompere la plastica del sacchetto. 

Versiamo qualche goccia di colore all’interno del sacchetto e chiudiamo bene.  Lasciamolo a disposizione del bambino e facciamolo sperimentare. Può essere che inizialmente non capisca cosa deve fare.  Basta mostrare che passando un dito sul colore il colore si espande e inizieranno entusiasti a “dipingere”.  Lasciateli liberi di provare e sperimentare.  Tirare il colore facendo scorrere le dita, passare la mano,  anche stropicciare il sacchetto.  Si divertiranno a unire i colori e mischiarli tra loro.

Quando tutto il colore sarà distribuito e il gioco si starà  esaurendo possiamo dare loro il pennello. Passandolo sulla plastica scopriranno che possono lasciare dei segni e realizzare dei disegni come su di una lavagna magica. E con un colpo di mano cancellare tutto

Il bello di questo quadro nel sacchetto è, come detto,  che la tempera non va in giro e si dipinge senza sporcare ma con la stessa libertà nel creare.

E questa attività piace proprio per questo a tutti quei bambini che non sopportano di sporcarsi le mani.

Si possono creare milioni di varianti cambiando combinazioni di colori,  aggiungendo brillantini e piccoli oggetti piatti  (attenzione a non forare la plastica! ).

Basta poi lavare il sacchetto foto l’acqua corrente e lasciarlo asciugare per ricominciare di nuovo. .. a costo zero!

Unica pecca: non si possono salvare i quadri creati. Ma per chi ha una bambina super produttiva come la mia ogni tanto non è un male😂😅

Noi andiamo a dipingere senza sporcare ancora un po’. 💦

Buon divertimento

 

Ecco il materiale che abbiamo usato noi 😉


centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo a 12 mila km dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 commenti su “Dipingere senza sporcare