Cascata di farfalle – lavoretti per la primavera


Ieri era la festa della mamma in Italia. Qui in repubblica dominicana non si festeggia lo stesso giorno ma viene festeggiata a fine maggio. Ma io e Priscila, visto che papà Gianlu era a fare immersione per lavoro, ne abbiamo approfittato per pasticciare un po’ insieme. E visto che il lavoretto per la mamma era già pronto, abbiamo fatto la cascata di farfalle. Una simpatica proposta se volete creare dei lavoretti per la primavera. 😉

Cosa ci serve per creare la cascata di farfalle?

  • bottiglie di plastica trasparente
  • forbici e taglierino
  • pasta a forma di farfalle
  • tempere
  • brillantini
  • pennello
  • colla a caldo
  • filo di cotone

Procedimento per realizzare il nostro lavoretto di primavera

Innanzitutto lavate e fate asciugare le bottiglie di plastica. Con il taglierino eliminate la parte del collo della bottiglia e la base. Le basi potete poi usarle come contenitori per le tempere 😉 Per non sprecare niente 😀

Il pezzo centrale della bottiglia sarà quello che utilizzeremo per il nostro lavoretto. Con le forbici iniziate a tagliare la plastica iniziando in diagonale e proseguendo poi creando una striscia di circa mezzo centimetro. Proseguite fino alla fine della plastica disponibile. Otterrete così una lunga striscia di plastica arricciata. Io ho tagliato ogni striscia in 3 pezzi più o meno della stessa lunghezza.

Ovviamente questo è un lavoro che dovrete fare voi! La plastica è abbastanza dura da tagliare ed è meglio non far usare le forbici ai bambini per questa fase, anche se sono più grandini. Io ho preparato le striscioline mentre Priscilla faceva il riposino così quando si è svegliata abbiamo potuto lavorare insieme nello step successivo 😉

Quando avrete ottenuto il numero desiderato di striscioline di plastica potete infatti passare a colorare la pasta. Noi abbiamo deciso di usare la pasta di 3 colori diversi. Quindi ho dato un po’ di farfalle in un contenitore di plastica a Priscilla. Un po’ di tempera arancione ed un pennello ed ha iniziato a dipingere la pasta.

Quando tutte le farfalle sono colorate abbiamo sparso un po’ di brillantini sulla tempera ancora umida. Priscilla si è divertita tantissimo a vedere le farfalle diventare brillanti! 🙂

Una volta finito con un colore abbiamo messo le farfalle ottenute su un piattino ad asciugare. Lavato pennello, scatola di plastica e contenitore per la tempera. E abbiamo ripetuto tutto con il verde e poi col viola.

Le lasciamo asciugare qualche ora così i brillantini in eccesso si staccano e possiamo procedere a qualche ritocco.

Ecco pronte tutte le farfalle per il nostro lavoretto di primavera!

Con la colla a caldo procedo ad attaccare le farfalle alle striscioline di plastica. A distanza di circa 2 /3 cm l’una dall’altra fino ad arrivare quasi in fondo alla striscia. Lasciate circa 5 cm liberi così da poterli attaccare per appendere. Priscilla sceglieva le farfalline da attaccare e me le passava e io procedevo ad incollarle. Visto che la plastica tende ad attorcigliarsi su se stessa, munitevi di un paio di oggetti pesanti per aiutarvi a tenerla stesa 😉

Lasciate asciugare e procedete poi ad appendere le striscioline. Io ho creato un foro con la foratrice e ho inserito un filo di cotone abbastanza resistente con cui poi ho legato le strisce ad un ramo trovato sulla spiaggia. Ma potete appenderle dove più vi piace.

Il peso della pasta e la gravità aiutano la plastica a srotolarsi un po’ e una volta appese avrete dei riccioli di farfalle luccicose a formare la vostra cascata di farfalle.

Priscilla oggi mostrava la sua opera d’arte a tutti! E non è andata al nido finchè tutti non ‘avevano visto la sua cascata di farfalle!! 😀

Quando ero al nido usavo spesso i riccioli creati dalle bottiglie di plastica per creare decorazioni adatte alle varie stagioni o ricorrenze. Il bello, oltre al costo quasi nullo, è l’effetto! La plastica trasparente infatti, soprattutto se appesa al soffitto e lasciata scendere, sembra scomparire e le farfalle volare per davvero 😉
Oltre alle farfalle si possono usare dei fiori di carta che i bambini più grandi possono ritagliare. O batuffoli di cotone per l’inverno. O pesciolini per l’inverno. O ancora ii coriandoli, per avere una veloce decorazione carnevalesca.

Insomma come sempre… via libera alla fantasia! 😉

Buon divertimento! e come sempre fatemi vedere le vostre foto 🙂

 


centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo a 12 mila km dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 commenti su “Cascata di farfalle – lavoretti per la primavera