Benvenuto 2019 – riflessioni sull’anno passato e buoni propositi


Non son mai stata brava a fare bilanci. Non son nemmeno capace a far propositi (o meglio, farli posso anche farli, il problema è poi mantenerli 😉 ). Ma ho scritto lo scorso anno un articolo per salutare il 2017 e accogliere il 2018 e mi è piaciuto. Principalmente perchè mi ha permesso di fermarmi e guardarmi indietro verso l’anno che stava finendo e soffermarmi a ricordare le cose belle vissute. Cosa che presa dalle mille cose da fare nel quotidiano non faccio quasi mai. E’ difficile infatti che mi guardi indietro. Tendo a vivere proiettata nel futuro (a volte anche troppo e rischio di non godermi il presente e quello che sto vivendo ahimè… ma ci sto lavorando 😉 ).

Fermarmi a fare un bilancio di fine anno mi permette di dedicare quel tempo necessario per accorgermi di quante cose belle siano successe nei 12 mesi appena trascorsi.

Ovviamente la prima cosa bella da ricordare è l’allargamento della famiglia. Il 2018 è stato l’anno che ci ha regalato Beatrice. Un secondo dono voluto, sperato ma che a volte sapeva più di utopia che di reale possibilità. Ed invece eccola tra noi, a godersi il suo primo natale, le sue prime pappe, a ridere fino a farsi venire il singhiozzo guardando Priscilla saltare e cantare.

E altrettanto ovviamente non possiamo non ricordare il grande cambio di vita che si è concretizzato a fine 2018: il nostro trasferimento in Spagna. Un cambio pensato, valutato, ponderato e desiderato per mesi e mesi e che è appena successo. E che si evolverà (son sicura in modo positivo) nell’anno che sta per iniziare.

E per me il 2018 è stato anche l’anno in cui ho visto concretizzarsi un sogno che era chiuso nel cassetto. Vi ho già raccontato del progetto cui ho partecipato come co-autrice: mamme italiane nel mondo.

Insieme a questi 3 grossi avvenimenti che non ci si può dimenticare durante un anno ci sono però tante piccole cose di cui spesso non ci si ricorda.

Tanti piccoli momenti che fa bene ricordare. Cose semplici come un pomeriggio passato a giocare insieme. Una sera in cui papà finisce presto di lavorare e si può andare insieme sul lungomare a fare qualche foto insieme e a mangiarsi un gelato. Piccole gite alla scoperta di posti sconosciuti e persone meravigliose.

Propositi per questo 2019?

Sopravvivere! ahahahah ovviamente scherzo. Ma è vero che il nuovo anno sarà decisamente impegnativo. Dobbiamo reimpostare la nostra vita da capo. Siamo quindi curiosissimi di scoprire che cosa ci riserveranno questi nuovi 12 mesi tutti da vivere.


centrifugatodimamma

Informazioni su centrifugatodimamma

Milanese di origine, giramondo di vocazione. Alterno varie esperienze tra animazione, educazione (in asilo nido e scuole di vario grado) e turismo. Dopo un’esperienza di 6 mesi in Egitto nel 2002 torno in Italia, apro e gestisco degli asili nido per 10 anni, mi sposo e sembra che ormai la vita abbia preso un binario sicuro e solido. Ma il sogno di lasciare di nuovo l’Italia rimane sempre vivo (e neanche ben celato! ;) ). Nel 2012 anche mio marito si convince e decidiamo di trasferirci in Repubblica Dominicana alla ricerca di caldo e di una vita più semplice e serena. Qui nel 2015 nasce la nostra bimba Priscilla… e con lei il blog Centrifugato di mamma. Dove racconto com’è essere mamma, com’è esserlo lontano dalle nostre famiglie, come viviamo in un luogo tanto diverso da quello da cui veniamo, e le meraviglie che scopriamo giorno dopo giorno. Da novembre 2018 siamo a Malaga, pronti per nuove avventure! ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *